lunedì 11 marzo 2013

Berlino.Parte seconda.

Finalmente mi è passato il blocco dello scrittore e posso completare la descrizione del mio viaggio a Berlino.
Ho terminato il primo post parlando del memoriale per gli ebrei assassinati e voglio ricominciare questa seconda parte parlando del Jewish Museum.È il più grande museo ebraico d'Europa,inaugurato nel 2001.Il museo è ospitato in un palazzo costruito dall'architetto Daniel Libeskind,all'interno ci sono due millenni di storia degli ebrei.
Due stanze mi hanno particolarmente colpito;una è la torre dell'olocausto,vi permette l'ingresso un'immensa porta in acciaio dove all'interno di questa stanza noterete l'inesistenza di finestre,tutto intorno a voi solo muri di cemento spogli ed in alto una piccola fessura da cui entra la luce e si sente qualche rumore provenire da fuori.Avendo visitato questa torre d'inverno,all'interno della stanza faceva freddissimo e c'era pochissima luce,invece d'estate la stanza è creata apposta per far si che entri luce ma soprattutto calore.L'idea è quella di farti provare a percepire quello che provavano gli ebrei deportati,costretti solo a sentire i rumori provenienti dal di fuori ma a non capire cosa stava succedendo intorno a loro.
L'altra stanza si chiama"foglie cadute".Per terra ci sono 10000 volti in acciaio,un'installazione creata dall'artista israeliano Menashe Kadishman che invita a camminare su questi volti per ascoltare il rumore che fanno sbattendo l'uno contro l'altro.Una sensazione da brivido.
Dovete,ed è obbligatorio,andare a vedere la porta di Brandeburgo.Avendola vista sia di giorno che di notte,penso che faccia molto più effetto e si noti più la sua bellezza col calare della sera,quindi consigliata una bella passeggiata in zona porta di Brandeburgo dopo cena.
Siamo poi stati in Kurfürstendamm(prima strada commerciale berlinese)sotto consiglio di una mia amica che vive lì a Berlino e di un suo collega,che poi ci hanno accompagnato durante la passeggiata.La bellezza della via oltre che dagli splendidi palazzi moderni e non che ne fanno da contorno è data soprattutto dai negozi dal piu low cost al meno low cost per intenderci,per lo shopping è la via ideale.Sempre in questa via,si trova il KaDeVe,il centro commerciale più famoso della Germania con una superficie di vendita di 60.000 metri quadri,per spiegarvelo meglio,se conoscete la Rinascente di Milano,l'idea è proprio la stessa,borse,scarpe e vestiti da far girar la testa.
Passando poi alle cose serie,sempre la mia solita amica,ci ha portato insieme ai suoi amici e colleghi in questa Weinerei che non vuol dire altro che vineria,vicino alla Zionskichplatz.Locale molto spartano con panche e tavoli di legno,sempre pieno di gente soprattutto di italiani.Il concetto è molto semplice,appena entrati fate un'offerta minima di due euro e poi potete bere vino a volontà che è tutto posizionato su un bancone.Il posto è completamente affidato all'onestà del cliente,sarebbe cosa buona e giusta che per ogni bicchiere preso offriste minimo due euro,a voi la scelta.


8 commenti:

  1. great post
    i like this pics
    kiss
    http://thedesire.blogs.elle.es/

    RispondiElimina
  2. Cool photos!
    Ti va di seguirci???
    New outfit post on my blog:
    www.expressyourselfbypaolalauretano.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si! Ti seguo già su bloglovin! Ora ti seguirò sugli altri social!
      Segui anche me?

      Elimina
  3. Grazie del tuo commento. A me il tuo blog è piaciuto e da oggi ti seguo sui vari social. se ti è piaciuto anche il mio puoi riseguirmi:) altrimenti nn importa, io ti seguo ugualente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NN hai gfc?se lo metti ti seguo anche li.

      Elimina
    2. Si! Ti seguo allora sui vari social!
      Grazie!!!!

      Elimina
  4. Non sapevo si potesse camminare sui volti..........

    RispondiElimina